lesa maestà è un reato? , ciumbia non lo sapevo!

Pubblicato: 26 giugno 2008 da Merlino in Politica
Tag:

Esprimo piena solidarietà al cons comunale Ferretto Silvia pur non conoscendola personalmente perchè se si lamenta evidentemente c’è un motivo.

COMUNICATO STAMPA RICHIESTA ALL’ON. IGNAZIO LA RUSSA, REGGENTE DI AN FERRETTO (AN): VERITÀ, GIUSTIZIA E SOPRATTUTTO DEMOCRAZIA Questa la richiesta presentata oggi in una conferenza stampa da Silvia Ferretto Clementi – consigliere regionale di AN. Sono stata espulsa dal gruppo regionale di AN – ricorda Ferretto – contro la mia volontà e contro la volontà di oltre 9.000 elettori solo per un reato di “lesa maestà”. Da allora, nonostante le innumerevoli richieste di intervento agli organi ufficiali del Partito, nulla è stato fatto. Da 5 anni, pur facendo parte dell’Assemblea Nazionale di AN, continuo ad essere in esilio nel gruppo misto e, anche se perfettamente in regola con il tesseramento, non riesco nemmeno ad ottenere la tessera. Milito in questo partito da 28 anni – continua l’esponente regionale di AN – e non ho nessuna intenzione di andarmene, nonostante abbiano fatto e stiano facendo di tutto per costringermi a farlo. Alleanza nazionale è il mio partito. Ne condivido pienamente la linea politica e, soprattutto, nei suoi confronti e in quelli dei suoi elettori ho un dovere di fedeltà e un debito di riconoscenza per l’onore che mi è stato dato nel poterli rappresentare all’interno delle istituzioni. Chiedo solo verità, lealtà e giustizia. In particolare, all’On. La Russa, reggente del Partito nonché Ministro della Difesa, visti gli ottimi risultati ottenuti nello sponsorizzare e nel difendere il fratello Romano (parlamentare europeo, segretario provinciale e, a breve, sembra anche assessore in Regione), chiedo di dedicare lo stesso impegno per promuovere e garantire anche la democrazia interna al Partito. Fino ad ora – spiega l’esponente di AN – l’unica possibilità che mi è stata realmente offerta, è stata quella di sottoscrivere una lettera di scuse a Romano già preconfezionata nella quale, oltre a riconoscere il danno arrecato al Gruppo e al Partito, avrei dovuto scusarmi e dichiararmi pentita. Fermamente convinta delle mie azioni e di non avere nulla di cui scusarmi e pentirmi, non ho mai firmato quella lettera. Solo oggi, dopo 5 anni di attesa e dopo aver cercato, purtroppo senza risultato, di percorrere ogni strada alternativa possibile, ho deciso di rendere pubblica l’intera vicenda. Avendo ormai perso ogni speranza di risolvere la questione all’interno del Partito, infatti, non mi resta che far sapere, con la massima trasparenza, ai miei elettori e agli elettori di Alleanza Nazionale come sono andate le cose. Se faccio questo è anche per tentare di evitare che altri casi come il mio possano ripetersi. Per quanto mi riguarda – conclude Silvia Ferretto – nella speranza di non dovermi appellare alla III Convenzione di Ginevra del ’49 sul trattamento dei prigionieri di guerra, continuerò ad impegnarmi per il mio Partito e in difesa delle mie idee.

Milano, 26 giugno 2008

Questa vicenda mi ha fatto scoprire che esiste un reato di lesa maestà,.. o cazzo devo rileggere quello che ho scirto nel blog, cmq pormetto a chiunque s isenta leso per le mie incazzature che verranno rimosse eventuali, lese maestà dal blog , anche perchè il mio stile d ivita non si addice a quello del carcere. Hum, quello che non capisco quale è la differenza tra lesa maestà e satira, hum ?!?! Io credo di capire cosa intenda Il Presidente Larussa anzi credo di intuirlo. Probabilmente qualcuno ha subito un attacco, in un momento o in circostanze tali che siano considerate molto diverse da una critica opinabile e che abbiamo messo nelle condizioni chi era attaccato di percepire una “lesione morale”; mi è capitato di subire personalmente lesioni morali di vario genere, di persone che ti insultano gratuitamente, ma a quanto dice la Ferretto lei non ha percepito l’azione di volontà Lesiva in senso specifico. Facciamo un esempio, se io scrivo Larussa!.,. senza metterre On Larussa potebbe essere gia lesione? no, credo sia distrazione o mancanza di rispetto, o mancanza di educazione; ma nell’ambito di un discorso polemico o di satira cioè in un contesto ben preciso, si puo non percepire alcuna lesione. Faccio un altro sempio ragionevole. Se fossi in una spiaggia con un politico e lo consocessi da molti anni..e giocassi a paollone con lui nella spiaggia e gli dicessi ” stordito passami la palla”, lui non si offenderebbe perchè il contesto è un contesto goliardico e di convivialità e magari mentre si beve della birra. Ma se la stessa frase la dico durante una cena tra colleghi di partito e durante una serie di discussioni che riguardano alcune importanti azioni da fare , partire con una battuta fuori posto, puo diventare anche lesivo; Faccio un altro esempio, un mio collega di lavoro, spesso mi chiama e mi appella in questo modo” ciao stordito maledetto come butta?” io gli rispondo fottiti, idiota; ne io ne lui ci sogneremmo mai di denunziarci a vicenda perchè il contesto delle frasi è scherzoso goliardico e antistress. Io sono convinto che certe situazioni nascano da ben altre motivazioni. L’ambiente politico di AN non è un ambiente, sereno perchè intanto, AN è stato inglobato nel partito popolare e quindi occorre secondo me pensare al progetto piu ampio voluto dalla triplice alleanza, voluta dalla “gente”. In ogni caso è mia opinione che l’azione di On. Larussa non sia molto democratica, anzi è un segnale di nervosismo e di perdita dell’identità democratica, tuttavia in certe situazioni bisogna trovarsi per poter avere un giudizio più sereno. In ogni caso, dico che, L’On Larussa dovrebbe espellere ben altre persone, che presso uffici pubblici si occupano solo di corruzione , ma questa è una mia opinione; bisogna vedere se anche chiunque possa essere nelle condizioni di vedere dove si nascondono i furbacchioni; la mia domanda pero’ mi sorge improvvisa ed balndanzosa, mah?… ammettiamo che la democrazia, richieda partiti non democratici, perchè possa essere garantita; perchè sia la politica che l’economia non si basano sulla logica ma sui processi imprevedibili del comportamento umano; esistono pero punti di riferimento legislativi come la costituzione, e chi ha avuto il potere di agire, ha agito valutando tutti questi punti di riferimento? Essendo io un vosro estimatissimo elettore e credendo in voi, smettetela di fare casino perchè ci sono da risolvere parecchi problemi concreti, tra cui quelli del fatto che algli architetti arrivano troppo poche committenze e spesso sono committenze devastate dall’insicurezza economica morale e culturale; insomma noi siamo la cartina al tornasole del paese, e dal mio punto di vista stiamo andando verso una deriva culturale devastante; anche se alcuni segnali di speranza sono ben visibili e vi spiegherò il motivo.

Commenti
  1. Si esorta word press anon cedere password in giro perchè la sicurezza informatgiva è fondamentrale in merito a quest ofatto increscioso siamo costretti a… migrare verso blog piu seri efficienti e sicuri..

HAI QUALCOSA DA DIRE? DILLO!

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...